Facebook Twitter You Tube

NOTIZIE | Attualità

Stia: menù alla carta per la RSA di San Carlo Borromeo

Sabato 28 febbraio il Consorzio l’Agorà d’Italia inaugura alle 17.00 all’interno della Casa di Riposo di Stia, la  San Carlo Borromeo, il primo ristorantino interno per i propri ospiti. Si tratta della prima esperienza in Italia di un ristorante alla carta all’interno di una RSA.

“Il progetto – come ha sottolineato il presidente dell’Agorà Casentino, Graziano Cipriani -  è ambizioso, ma realizzabile con costi non superiori a quelli che già sosteniamo. E’ nostra volontà estendere questa possibilità anche alle altre strutture da noi gestite in tutta Italia. Tutti noi compresi gli operatori crediamo  in questo piccolo progetto di residenza dove favorire il benessere del singolo ospite. Un’idea nata dalla nostra gestione delle strutture, da un progetto di qualità  e che è quello di trasferire dentro le nostre strutture un pezzo di territorio. Questo vuole essere il nostro modello di gestione”.

Nel concreto si potrà scegliere tra i tre tipi di  menù  a base di pietanze del territorio con prodotti provenienti dalla filiera corta; l’ambiente, gli arredi, l’apparecchiatura, l’armonia del piatto richiamano l’atmosfera di un ristorante, anzi con precisione vogliono ricreare quell’ambiente familiare dove l’alimentazione rappresenta un momento importante di convivialità e di benessere.

All’inaugurazione oltre alle autorità locali, al Direttore generale della Asl 8 sarà presente anche il Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, una presenza questa significativa visto che il parco sta lavorando proprio ad un progetto di valorizzazione dei prodotti del territorio e al suo utilizzo nelle mense.

“Un’intuizione di grande valore – ha sottolineato il presidente dell’Ente, Luca Santini - che il Parco Nazionale riconosce pienamente proprio per il percorso che stiamo facendo, quello di portare i prodotti della filiera corta nelle mense delle nostre scuole. Introdurre i prodotti provenienti dalle aziende agricole del territorio del Parco nelle tavole degli anziani della RSA significa restituire quei sapori, quei profumi che raccontano il loro vissuto. Come ci ha anche ribadito il Presidente di Slow Food Italia, Gaetano Pascale, in visita nel Parco lo scorso 16 marzo, Oltreterra è un’esperienza straordinaria che slow food sostiene perché si parla di buono, pulito e giusto, ma anche di cibo identitario e accessibile.”

inserita il 25/02/2015 22:04:24


SUBBIANOTV CONSIGLIA

  • CentodueSubbianoTV YOU TUBE

    altri video di centodue

  • SubbianoTV YOU TUBE

    altri video di centodue

  • Comune di Subbiano

    Il sito web del comune di Subbiano

  • Comune di Subbiano Turismo

    sito turistico del Comune di Subbiano

  • Amministrazione Comunale di Subbiano

    Facebook Amministrazione Comunale Subbiano

  • Bed and Breakfast Cavalli & Co.

    Cavalli & Co. si trova ad Arezzo in Toscana una delle regioni più belle d'Italia.